Riconnessioni è una raccolta di composizioni scritte dal compositore veronese Peter Bajetta per la suggestiva Val Borago nei pressi di Verona. Nel 2019 l’Associazione “Il Carpino” avviò una campagna di sensibilizzazione per la creazione di un fondo per partecipare ad un’asta per l’acquisizione di 38 ettari di terreno di questa valle, la cosiddetta zona dell’Alto Borago. Questa rischiava di essere trasformata in un vigneto, mettendo in pericolo una gemma naturalistica poco conosciuta nel veronese. La raccolta fondi per il FAB (Fondo Alto Borago) ebbe un enorme successo tantoché l’asta fu annullata e i terreni vennero concessi alla comunità con lo scopo di salvaguardare l’habitat naturale del luogo.

Nel settembre 2020 ho visitato per la prima volta l’Alto Borago con Flavio Coato, socio fondatore dell’Associazione, che mi ha mostrato le caratteristiche e la ricchezza biologica del luogo. Sono stato impressionato dalla bellezza paesaggistica, dall’anfiteatro naturale di roccia, dal silenzio e dalla varietà della flora presente. Successivamente a quella visita, ho intrapreso decine di escursioni sul luogo durante l’anno. La più significativa di queste è stata nel novembre 2020 con i pianisti Marta Espejo Fernandez e Davide Pigozzi, con i quali cercavamo fonti di ispirazione per la composizione. Da allora nacque l’idea di creare una composizione specifica per il luogo, suonabile nella valle e con la valle, grazie agli spunti sonori che essa offre: un nuovo modo di visitare un luogo e di sperimentare la musica.

La partitura di Riconnessioni è testuale, interpretabile e suonabile anche da persone che non hanno una formazione musicale tradizionale. È una composizione partecipativa e improvvisativa, che pone l’attenzione sulle capacità di ascolto del musicista con l’ambiente circostante. Il paesaggio sonoro diventa un importante riferimento per l’ispirazione e per la creatività.
La natura è quindi lo strumento, il luogo e il mezzo principale per la creazione musicale. Si può suonare con il proprio strumento, con la propria voce, oppure con oggetti naturali che si trovano lungo il percorso come sassi, rami, foglie secche e acqua.
La musica risulterà sempre diversa. Riconnessioni vuole portare il musicista e il pubblico a esplorare fisicamente la Val Borago, facendo sì che l’interazione con l’ambiente e con gli altri, attraverso un’esperienza di ascolto attivo e profondo, crei legami, percezioni, ricordi significativi e memorabili.

Peter Bajetta (compositore)